Con il decreto milleproroghe (DL 162/19) sono state apportate modifiche importanti al DPR 462/2001 relative alla denuncia e verifica periodica degli impianti di terra, degli impianti di protezione dalle scariche atmosferiche e degli impianti nei luoghi con atmosfere esplosive.

In particolare:

  • l’INAIL deve predisporre una banca dati per le verifiche
  • il Datore di Lavoro è tenuto a comunicazione all’INAIL, attraverso un portale dedicato, il nominativo dell’organismo che ha incaricato per effettuare le verifiche periodiche, attraverso l’utilizzo dell’applicativo CIVA.

Scopo delle modifiche introdotte è quello di ridurre l’elusione da parte dei datori di lavoro.

Inoltre al fine di coprire i costi di gestione e mantenimento del portale da parte dell’INAIL, gli organismi di verifica abilitati devono versare all’INAIL una quota del 5% della tariffa applicata.

E’ stato infine approvato un tariffario nazionale per le parti applicabili valido su tutto il territorio: